Storia dell'azienda Busellato

Sessant'anni di eccellenza industriale Veneta

Busellato S.p.A. nasce nel 1956 e si dimostra da subito una delle realtà industriali più significative nel settore delle macchine per la lavorazione del legno e derivati.

La storia racconta che, già nel 1967, con quasi 40 operai all’attivo, Busellato presentava sul mercato il modello Favorit, prima foratrice automatica in grado di eseguire tutte le operazioni di foratura con qualsiasi inclinazione, di cui ancora oggi, a distanza di oltre quarant’anni, è possibile vedere esemplari funzionanti presso clienti.

Negli anni ’70 la produzione fu totalmente saturata delle richieste del mercato tedesco e svizzero, che riscontravano nei prodotti Busellato le caratteristiche di solidità e precisione da sempre ricercate.

Lo sviluppo dei prodotti è stato da allora incontenibile: 

  • 1970 prima foratrice/spinatrice completamente automatica; 
  • 1971 prima macchina fora/spinatrice a carico automatico;
  • 1976 primo centro di lavoro a controllo numerico per le operazioni di foratura e fresatura.

Nel 1981 Busellato presentò la prima macchina di foratura multipla a gestione totalmente elettronica con più di 20 assi controllati.

Negli anni ‘90, il lancio sul mercato di una nuova famiglia di centri di lavoro denominata JET, assolutamente innovativa, consentì all’azienda di rafforzare ulteriormente la propria posizione nel mercato interno, e all’estero nei mercati da sempre strategici quali Stati Uniti, Regno Unito e Spagna.

Nel 2000 Busellato ottiene la certificazione ISO 9001 a conferma dei sistemi organizzativi di altissimo livello implementati in azienda. Nel 2002 la certificazione viene estesa con lacertificazione VISION 2000, testimoniando così l’attenzione di Busellato nei confronti dei propri clienti.

Busellato da allora è stata in piena espansione ponendosi obiettivi ambiziosi, che si sono recentemente concretizzati nella integrazione con Casadei Macchine.